La strada dei vini e dei sapori del Garda | Desenzano Glam Village
strada-vino-sapori-garda-desenzano

“La strada dei vini e dei sapori del Garda”: ospitalità, cultura ed enogastronomia in alcuni percorsi tematici da provare

Vero e proprio paradiso per gli amanti del turismo enogastronomico, “La strada dei vini e dei sapori del Garda” è espressione di un territorio – quello del Garda bresciano – ricco di natura e tradizione
Condividi su

Un sito ufficiale, una pagina Facebook e percorsi guidati nella parte bresciana del Lago di Garda: è questa la Strada dei vini e dei sapori del Garda, associazione no-profit nata nel 2001 che unisce operatori dell’enogastronomia, dell’ospitalità e della cultura gardesana col fine di far conoscere le tipicità del territorio. Tra i circa cento associati ci sono aziende vitivinicole, frantoi, agriturismi, alberghi, ristoranti, artigiani, Comuni, musei, tutti parte di una bellissima esperienza di comunicazione turistica e di valorizzazione delle ricchezze agroalimentari.

Una iniziativa che ti piacerà soprattutto se sei un amante del turismo enogastronomico, e che coinvolge prodotti come i vini Garda Classico, Lugana, San Martino della Battaglia o Valténesi, l’olio Garda DOP, o magari carni e salumi, pesce di lago, formaggi come Il Grana Padano o il Provolone Valpadana o dolci della tradizione. Scoprirli mentre ti rilassi visitando la campagna che circonda il Lago di Garda, sarà semplicemente indimenticabile.

Gli itinerari che puoi provare sono tanti, molto diversi e personalizzabili: dal tour giornaliero in cantine o oleifici a visite di più giorni strutturate per tappe, per goderti in tranquillità e senza fretta la vasta offerta di queste terre. Ognuno di loro ti regalerà sorprese e nuovi sapori, e in più potrai scegliere se affidarti all’auto o alla bicicletta, con percorsi differenziati.

Per scoprire quali sono gli itinerari proposti dalla Strada dei vini e dei sapori del Garda e raccogliere tutte le informazioni che ti servono, non devi far altro che collegarti alla pagina dedicata del sito ufficiale dell’Associazione ed esplorare le varie proposte (con tanto di Google Maps a identificare gli itinerari).